Roberto Saviano

di | 2 Gennaio 2021

da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Roberto Saviano (Napoli, 22 settembre 1979) è uno scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano. Nei suoi scritti, articoli e nel suo romanzo di esordio Gomorra (che lo ha portato alla notorietà) utilizza la letteratura e il reportage per raccontare la realtà economica, di territorio e d’impresa della Camorra e della criminalità organizzata in senso più generale.

Dalle prime minacce di morte del 2006 da parte dei cartelli camorristici del clan dei casalesi, di cui denunciò l’operato nel suo esposto e nella piazza di Casal di Principe durante una manifestazione per la legalità, è sottoposto ad un severo protocollo di protezione che dal 13 ottobre 2006 prevede che viva sotto scorta. Per le proprie posizioni è stato destinatario di appelli alle istituzioni da parte di scrittori e altri personaggi della cultura.

Biografia

Saviano nasce a Napoli, nel quartiere di Secondigliano, figlio di Luigi Saviano, un medico originario di Frattamaggiore (un comune del napoletano), e di Maria Rosaria Ghiara, nata a Trento da genitori liguri di origine ebraica sefardita, ma cresce a Caserta. Consegue la maturità scientifica presso il Liceo Scientifico “Armando Diaz” di Caserta e successivamente si laurea in Filosofia presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, dove è stato allievo dello storico meridionalista Francesco Barbagallo.

Nel 1997 (all’età di 17 anni), secondo il Partito Marxista-Leninista Italiano, Saviano avvia una collaborazione con loro (senza però iscrivervisi), pubblicando dei contributi sul settimanale Il Bolscevico sotto lo pseudonimo di “Roberto Ercolino”; nel 2001 interrompe però ogni rapporto con il partito.

Comincia la sua carriera giornalistica nel 2002 scrivendo per riviste e quotidiani tra cui: PulpDiarioSudil manifesto, il sito web Nazione Indiana e per l’osservatorio sulla camorra del Corriere del Mezzogiorno; due anni dopo, nel 2004, si trasferisce a Napoli per poter osservare più da vicino i fenomeni criminali in città. I suoi articoli sulla camorra spingono l’autorità giudiziaria a sentirlo, nei primi mesi del 2005, in merito al crimine organizzato.

Nel marzo 2006 pubblica il romanzo, ispirato a situazioni reali, Gomorra. È autore insieme a Mario Gelardi dello spettacolo teatrale omonimo ed è sceneggiatore del film tratto dal suo romanzo. Il 10 dicembre 2009, alla presenza di Dario Fo, riceve il titolo di Socio Onorario dell’Accademia di Brera e il Diploma di Secondo Livello in Comunicazione e Didattica dell’Arte honoris causa, massimo riconoscimento dall’ateneo pari a una laurea magistrale. Saviano dedica i riconoscimenti ai meridionali di Milano.

Continua su wikipedia…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.