Ferzan Ozpetek

di | 27 Gennaio 2021

Da wikipedia, l’enciclopedia libera

Ferzan Özpetek (Istanbul, 3 febbraio 1959) è un regista, sceneggiatore e scrittore turco naturalizzato italiano.

Biografia

Ferzan Özpetek è nato nel 1959 a Istanbul, nel quartiere di Fener, da una famiglia della borghesia locale, imparentata per via materna con due pascià.

Al momento di scegliere come proseguire gli studi si oppone alla volontà paterna, che vorrebbe che completasse gli studi negli Stati Uniti, e ottiene, grazie all’appoggio della madre, di trasferirsi come studente universitario a Roma nel 1976, per studiare Storia del cinema alla Sapienza, dove completerà la sua formazione, frequentando corsi di Storia dell’Arte e del Costume all’Accademia Navona e corsi di regia all’Accademia nazionale d’arte drammatica. Dopo alcune esperienze in teatro con il Living Theatre di Julian Beck, riesce ad avvicinarsi al mondo del cinema, iniziando a collaborare come assistente e aiuto regista con Massimo Troisi, Maurizio Ponzi, Ricky Tognazzi, Sergio Citti e Francesco Nuti. Il suo primo lavoro come aiuto regia è in Scusate il ritardo (1982) di Troisi, seguito da Son contento di Ponzi, in cui ha una piccola esperienza come attore, interpretando un madonnaro. Sempre con Maurizio Ponzi è aiuto-regista nei film Il tenente dei carabinieri (1983) e Anche i commercialisti hanno un’anima (1994). Nel 1996 invece collabora con Ricky Tognazzi nel film Vite strozzate, che anticipa il suo debutto come regista.

Continua si wikipedia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.