Kung Fu Panda: Maestro Oogway

di | 11 Gennaio 2021
da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Kung Fu Panda è un film d’animazione del 2008, diretto da Mark Osborne e John Stevenson e prodotto dalla DreamWorks Animation, che racconta le vicende di un panda gigante intento a imparare le arti marziali. È considerato uno dei migliori film d’animazione della storia. È stato presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2008 ed ha ricevuto una nomination all’Oscar come miglior film d’animazione del 2009. Il film è il primo della serie cinematografica Kung Fu Panda.

Oogway: è una tartaruga maestro di Shifu. Saggio in tutte le sue decisioni, prevede la venuta del nuovo Guerriero Dragone e il ritorno di Tai Lung. Morirà di vecchiaia scomparendo in un turbine di petali di fiori di pesco sotto lo sguardo di un disperato Maestro Shifu.

Biografia (trama)

Po è un pigro e imbranato, ma anche di belle speranze panda che vive nella Valle della Pace, e lavora come cameriere presso il chiosco di spaghetti del padre adottivo, Ping, il quale vorrebbe che Po prendesse il suo posto continuando la tradizione di famiglia di esperti spaghettinari, nonostante il figlio sia pieno di sogni e di desideri sulla sua futura vita da esperto di kung fu. Un giorno, il saggio Oogway, il maestro più onorevole e forte della Cina, chiama a raccolta l’intero villaggio, in quanto ha deciso di nominare il Guerriero Dragone, cioè il più grande maestro di kung fu. Per una serie di fortunate (o sfortunate) coincidenze, Po riesce a entrare nel tempio dove si stava svolgendo la cerimonia e viene proclamato Guerriero Dragone, tra lo stupore generale.

Nel frattempo, il malvagio guerriero Tai Lung, ex allievo di Shifu e Oogway, evade dalla prigione in cui era stato rinchiuso tempo prima per ottenere la Pergamena del Drago, in grado di donare incredibili poteri a chiunque la legga. Po, il nuovo Guerriero Dragone, non riesce a combinare granché, nel dojo di Shifu, soprattutto per la sua goffaggine e inesperienza, come dimostrato quando viene facilmente battuto dai Cinque Cicloni, la squadra di kung fu più famosa del villaggio, ma, nonostante sia disprezzato da maestro e allievi, che tentano in tutti i modi di farlo desistere, il panda trova nelle parole di Oogway il coraggio di proseguire. Poco dopo, però, il vecchio maestro Oogway muore a causa dell’età ormai avanzata, facendosi promettere da Shifu che crederà in Po e lo aiuterà a realizzarsi. Quando intanto Po viene a sapere che Tai Lung sta tornando per prendersi la Pergamena (e che doveva essere Po ad affrontarlo) decide di fuggire, ma Shifu, forte della promessa fatta ad Oogway in punto di morte, glielo vieta. Col passare del tempo Shifu riesce ad accettare Po come allievo e grazie a un astuto stratagemma (proibisce a Po di mangiare finché non sarà addestrato), riesce a farlo diventare un abile guerriero.

Intanto, Tai Lung raggiunge i pressi della Valle della Pace, e sconfigge i Cinque Cicloni, per poi rimandarli dal loro maestro come prova della sua potenza. Po rimane dunque la sola speranza rimasta a fermare Tai Lung e la sua follia distruttiva, e adesso si è appena rivelato degno di prendere la pergamena che gli darà il potere che confermerà il suo ruolo da Guerriero Dragone, ma tutti i presenti scoprono, sgomenti, che la pergamena è in bianco. Shifu, credendo che sia tutto finito, decide di rimanere da solo a combattere Tai Lung per dare il tempo agli allievi di mettere in salvo gli abitanti del villaggio. Mentre si allontana col padre, però, Po comprende che il vero potere non viene dalla pergamena, ma dalla persona stessa che dimostra di meritarla, e così, riconquistata la fiducia in se stesso, torna al tempio per affrontare Tai Lung, arrivando appena in tempo per salvare Shifu.

Dopo un lungo inseguimento reciproco, Tai Lung mette a terra Po e gli ruba la pergamena, ma anche lui, come hanno fatto Po, Shifu e i Cinque Cicloni, constata che il potere della pergamena è inesistente; furioso, il reietto colpisce più volte Po ai nervi con una delle sue tecniche per ucciderlo, ma riesce solo a farlo ridere, anche a causa della sua obesità, e anzi, Po inizia anche a respingerli, per poi portarsi sempre più in vantaggio su Tai Lung, e infine lo sconfigge definitivamente con la mossa segreta del dito Wuxi, che ha imparato da solo, mandandolo nel Regno degli Spiriti.

Tornato al tempio, trova Shifu privo di forze che sembra stia per morire di fronte a lui, ma in realtà semplicemente stanco. Capendo questo, Po decide di sdraiarsi accanto a lui, continuando però a fargli stupide domande.

Nella scena dopo i titoli di coda, Po e Shifu stanno mangiando sotto una piantina di pesco nata dal seme di Oogway, segno che, come frutto della fiducia di Shifu che ha creduto nel suo allievo, che ha sconfitto Tai Lung riportando la pace, la profezia del maestro si è felicemente avverata.

Continua su Wikipedia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Kung_Fu_Panda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.